Roma 22  Giugno  2018

CineGiroma: HAPPY END

HAPPY END di Michael Haneke

con Isabelle Huppert, Mathieu Kassovitz, Jean-Louis Trintignant, Fantine Harduin, Dominique Besnehard, Nabiha Akkari, Jack Claudany, Hassam Ghancy, Jackee Toto e Franck Andrieux

 

Prime sequenze girate con il cellulare, documentano atti quotidiani e l'omicidio di un criceto.

Cosi inizia la storia della famiglia Laurent.

C'era una volta in Francia, a Calais, un interno di alta borghesia.

Eve, ha quasi tredici anni e sta perdendo la madre a causa di abuso di psicofarmaci.

Viene condotta a casa del padre Thomas che nel frattempo si è risposato con Anais, ha un altro figlio e intrattiene una relazione virtuale ad alto tasso erotico.

La zia di Eve è a capo, insieme al figlio, di una grande azienda di edilizia industriale: un incidente in un cantiere provoca la morte di un operaio.

Nella stessa casa vive anche il nonno, che apparentemente non ricorda nulla ma che sa bene come cercare di porre termine alla sua esistenza.

Attraverso una magistrale sceneggiatura Haneke riesce a opacizzare qualunque evidenza significativa che potrebbe sembrare immediata.

Sposta, dilata, frammenta, spezza, ricongiunge, disarmonizza rappresentando scene spiazzanti di un alienato affresco intergenerazionale, nel quale il più vecchio e la più giovane, soli, mantengono uno sguardo che osserva e analizza lucidamente.

Come in Benny's Video e in Cachè la tecnologia è protagonista: non si comprenderebbe la disgregante contemporaneità senza la pervasività di strumenti che sono ormai il DNA delle nostre esistenze.

Non è tanto lo scollamento dal mondo circostante che interessa questa scientifica osservazione sul mondo alto borghese quanto l'estraneità da se stessi e dalla capacità di comprendere il significato di realtà familiari, sociali, umane in balia di derive psicopatologiche irreversibili.

Il nonno di Eve ha ucciso la moglie soffocandola per eccesso di amore ( Amour) e ora per disgusto vuole farla finita; tutti sentimenti forti, travolgenti impregnano il suo suo vissuto ormai maleodorante di vite inutili e meschine; solo Eve può aiutarlo, solo lei, l'ultima generazione degenerata nell'abisso dell'apatia come sistema di difesa dalla assurdità insignificante.

Eve non ha buon senso, Eve non prova sentimenti, registra e agisce, come può fare solo chi ha visto delusa ogni speranza circa la possibilità di reperire un senso. Vive uno stato di inerzia, un vuoto pieno di rinuncia, una sorta di assenza di gravità di chi si trova in uno spazio in disuso, dove non è il caso di lanciare alcun messaggio perché non c'è anima viva che lo raccolga.

Eve non sa perché, solo la sua “buona” educazione la porta a tenere a bada gli eccessi emotivi, che rendono indifferente anche la vita: la sua mancata crescita emotiva la rende inespressiva, non reattiva, gli eventi le passano accanto senza una vera partecipazione.

Solo lei può essere la salvezza del nonno, che invece travolto dal suo vissuto, sa cosa vuol dire provare sentimenti, emozioni, dolori, gioie, vita e proprio per questo nauseato dalla radicale perdita di qualunque interesse per un mondo scaduto.

Una padronanza analitica quella di Haneke rende il suo cinema uno dei più efficaci ritratti di un sistema finito.

Haneke non vuole più neanche destabilizzare, e sebbene continua a rispettare fino allo sfinimento il contratto di fiducia che ripone nella finzione, si fa più leggero, sarcastico, istrionico.

L'istantanea è piuttosto sobria; c'è un profondo rispetto per l'assuefazione ricettiva; nessun allarmismo, non c'è fretta, non è troppo tardi.

D'altronde il tempo è scaduto, non si può riavvolgere il nastro, il The End questa volta sarà finalmente l'unico possibile atteso Happy End della storia.

Eccitante.

Cerca in Giroma

In evidenza

l-artista-coreano-peter-kim-al-museo-bilotti-con-sull-orlo-della-formaLa mostra, curata da Maria Giovanna Musso, è dedicata al rapporto tra la forma e il vuoto e, in particolare,...

Gi...ROSA!

les-sapins-d-action-innocence-monacoNatale di solidarie­tà nella serata del 14 dicembre  all’Hot­el de Paris-Place du Casino di Monaco, che ha ospitato l’eve­nto di...
marika-palomba-conquista-il-titolo-di-miss-lazio-2017MISS LAZIO 2017 è MARIKA PALOMBA, ha 19anni e risiede a Roma al quartiere Collatino. Ha degli splendidi occhi azzurri,...
sara-gaudenzi-vince-il-titolo-di-miss-rocchetta-bellezza-lazio-2017Si è tenuta a Trevi nel Lazio, sugli Altipiani di Arcinazzo, la penultima tappa delle finali regionali del 78° concorso...

Cinema

I nostri esperti rispondono

 

 

 

MOTORI

LifeStyle Motori

for fine living people

Mangio&Bevo

otto-consigli-per-una-colazione-sana-e-beneficaE' il primo pasto della giornata, ma spesso è il più trascurato. Il tempo dedicato alla colazione, secondo recenti studi, si sta riducendo sempre di più. E quello che dovrebbe...
il-fritto-d-autore-in-scena-al-parco-egeriaA Roma si dice che "fritta è bona pure 'na ciavatta", ma è quando le panature dorate incontrano ripieni morbidi e saporiti che nascono i fritti d'autore. Per celebrare l'arte...
birra-del-borgo-day-2018-tre-giornate-di-eccellenze-alla-portata-di-tuttiDa venerdì 1 fino a domenica 3 giugno Borgorose torna ad accogliere il Birra del Borgo Day, il grande appuntamento estivo dedicato a birra, gastronomia, arte, musica e socialità nato...

Salute e benessere

giornata-nazionale-della-prevenzione-del-tumore-cutaneoIl melanoma è un tumore della pelle la cui incidenza è in aumento a livello mondiale. In Italia è il...
testamento-biologico-e-lasciti-solidali-focus-sul-diritto-di-scelta-nel-fine-vita“Libertà di sapere, libertà di scegliere”. Venerdì 11 maggio incontro pubblico a Roma sugli strumenti per tutelare le volontà individuali...
il-23-marzo-una-giornata-per-aiutare-la-ricerca-genetica-sulla-endometriosi-con-asl-roma-1-e-aendoIn occasione della Worldwide EndoMarch, che si terrà a marzo in oltre 55 capitali mondiali tra cui Roma, la ASL...

MODA

ebarrito-le-sneakers-manifesto-della-nuova-collezione-pe-2018  Re-thinking fashion è il nuovo motto di Ebarrito, il brand di accessori made in Italy e solo pezzi unici ( www.ebarrito.com )  Per...
arrivano-le-ballerine-a-puntaEBARRITO: LE BALLERINE ROMANTICHE A PUNTA Ebarrito - il brand di accessori handmade in Italy e solo pezzi unici (www.ebarrito.com) –...

LIFESTYLE

nissan-leaf-open-car-una-cabrio-a-zero-emissioniNissan ha presentato a Tokyo “LEAF Open Car”, una versione cabrio della nuova Nissan LEAF. L’auto 100% elettrica è stata esposta...
ecco-la-fashion-suzuki-ignis-ginzaLa serie speciale IGNIS GINZA prende il nome dal celebre quartiere alla moda di Tokyo; IGNIS GINZA interpreta lo stile vestendosi...

Seguici su:

Pubblicità