Roma 21  Luglio  2018

Protesi al ginocchio, San Carlo di Nancy primo ospedale a Roma

L’Ospedale San Carlo di Nancy risulta primo nella provincia di Roma e secondo nel Lazio per il numero di volume di ricoveri per protesi al ginocchio nel 2016. 549 ricoveri effettuati, poco meno del 10% del volume totale di ricoveri registrati in tutto il Lazio, che è stato di 5999. Davanti all’Ospedale San Carlo di Nancy solo l’ICOT di Latina con oltre 700 ricoveri effettuati. Questi i dati del programma P.Re.Val.E. (Programma Regionale di Valutazione degli Esiti degli interventi sanitari), con le informazioni relative alle cure erogate da tutte le strutture sanitarie regionali, presentati in Regione Lazio il 26 giugno.

 

Un grande risultato per l’Ospedale San Carlo di Nancy la cui attività nell’ambito dell’ortopedia continua a crescere ogni anno. Nel Lazio, sempre secondo i dati reperibili dal programma P.Re.Val.E., meno del 5% delle strutture sanitarie ha volumi di ricoveri per le protesi al ginocchio superiori a 400, mentre più della metà lavora con volumi inferiori a 50.

 

“Le protesi monocompartimentali (note anche come miniprotesi, o protesi di rivestimento) sono il punto di forza dell’Unità operativa di Ortopedia e Traumatologia dell’Ospedale San Carlo di Nancy”, spiega così il professor Mario Tartarone, Direttore dell’Unità. Si tratta di un approccio chirurgico conservativo sviluppato negli USA e portato in Europa circa dieci anni fa. “L’Unità Operativa di Ortopedia e Traumatologia è un punto di riferimento sul territorio romano per queste protesi che hanno lo scopo di rivestire la zona lesa senza sostituirla – continua il prof. Tartarone. – Questo significa offrire un intervento meno invasivo, mantenere la funzionalità completa della motilità, evitare di recidere le terminazioni nervose permettendo al paziente di mantenere la ‘sensazione’ di aver il proprio ginocchio”. Le miniprotesi sono impiegate anche per lesioni dell’anca e della spalla.

 

Presso l’Unità operativa di Ortopedia e Traumatologia dell’Ospedale San Carlo di Nancy sono disponibili due ambulatori dedicati, per i pazienti con problemi al ginocchio. L’ambulatorio di traumatologia dello sport è rivolto a pazienti mediamente giovani che subiscono un danno durante l’attività sportiva come lesioni meniscali e del crociato anteriore o posteriore oppure danni cartilaginei post-traumatici. L’ambulatorio di chirurgia del ginocchio è invece dedicato a condizioni generalmente complesse tra cui artrosi, deviazioni assiali della gamba di natura post-traumatica o congenite ma anche rivolto a pazienti che hanno alle spalle interventi pregressi al ginocchio. Durante la visita specialistica viene raccolta la storia clinica, visitato il paziente e svolti gli opportuni esami strumentali (radiografia, TC, RNM), tutti eseguibili presso la struttura. In base al tipo di danno sono consigliati interventi di natura diversa, da quelli conservativi di tipo infiltrativo e fisioterapici, alle artroscopie (l’Unità ne esegue circa 1000 all’anno), fino ai casi più complessi in cui è necessario l’intervento chirurgico. La chirurgia viene proposta per tutte quelle condizioni in cui trattamenti conservativi o artroscopici non sono più sufficienti. In particolare nei casi di artrosi, deviazioni assiali della gamba di natura post-traumatica o congenite, interventi pregressi non risolutivi, danni gravi al menisco o ai crociati. Esistono diversi approcci di chirurgia protesica in base al tipo di patologia. I tempi di attesa per un intervento di protesi al ginocchio presso l’Ospedale San Carlo di Nancy sono di circa 40 giorni, sia che si tratti di protesi totale che di monocompartimentale. Questo tempo è necessario per eseguire tutti gli esami di pre-ospedalizzazione. Tutti i pazienti vengono mobilizzati e “messi in piedi” già il giorno dopo l’intervento e dimessi dopo due-tre giorni per le protesi monocompartimentali o tre giorni per le protesi totali.  “Il recupero della funzionalità completa – conclude il prof. Tartarone – è dimezzato nel caso di miniprotesi: trenta giorni, rispetto ai due mesi circa previsti nel caso di protesi totali”. 

Fonte: Programma Regionale Valutazione degli Esiti degli Interventi Sanitari 2017

 

Ospedale San Carlo di Nancy di Roma, è un ospedale generale di zona accreditato con il Servizio Sanitario Regionale e con Pronto Soccorso, fa parte di GVM Care & Research, gruppo fondato e presieduto da Ettore Sansavini, opera nei settori della sanità, della ricerca, dell’industria biomedicale e delle cure termali, con obiettivi di assistenza specialistica, prevenzione medica e promozione del benessere e della qualità della vita. Cuore di GVM Care & Research è la rete integrata di 24 Ospedali, molti dei quali di Alta Specialità, e 4 Poliambulatori, presenti in 9 regioni italiane: Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Puglia, Campania e Sicilia. La sede di GVM Care & Research è a Lugo (Ravenna). L’esperienza e le competenze sviluppate negli anni hanno posizionato GVM Care & Research come polo d’eccellenza nel panorama sanitario italiano soprattutto per Cardiologia, Cardiochirurgia, Elettrofisiologia, Ortopedia, Neurochirurgia, Aritmologia e trattamento del Piede Diabetico.

Per maggiori informazioni: http://www.gvmnet.it

 

 

Cerca in Giroma

In evidenza

l-artista-coreano-peter-kim-al-museo-bilotti-con-sull-orlo-della-formaLa mostra, curata da Maria Giovanna Musso, è dedicata al rapporto tra la forma e il vuoto e, in particolare,...

Gi...ROSA!

donatella-s-birthday-festa-della-rinascitaGrande Party al circolo A.S.D. Tiro a Volo Lazio, incantevole e suggestiva struttura nel cuore della via Tiberina, impeccabilmente gestita...
les-sapins-d-action-innocence-monacoNatale di solidarie­tà nella serata del 14 dicembre  all’Hot­el de Paris-Place du Casino di Monaco, che ha ospitato l’eve­nto di...
marika-palomba-conquista-il-titolo-di-miss-lazio-2017MISS LAZIO 2017 è MARIKA PALOMBA, ha 19anni e risiede a Roma al quartiere Collatino. Ha degli splendidi occhi azzurri,...

I nostri esperti rispondono

 

 

 

MOTORI

LifeStyle Motori

for fine living people

Mangio&Bevo

il-festival-del-couscous-ad-aprilia-un-evento-originaleSabato 21 Luglio ad Aprilia, a mezz’ora da Roma, torna l’Original Festival del Cous Cous organizzato dall’associazione La Palma del Sud-Imprenditoria. L’evento, giunto ormai alla sua quarta edizione , si...
otto-consigli-per-una-colazione-sana-e-beneficaE' il primo pasto della giornata, ma spesso è il più trascurato. Il tempo dedicato alla colazione, secondo recenti studi, si sta riducendo sempre di più. E quello che dovrebbe...
il-fritto-d-autore-in-scena-al-parco-egeriaA Roma si dice che "fritta è bona pure 'na ciavatta", ma è quando le panature dorate incontrano ripieni morbidi e saporiti che nascono i fritti d'autore. Per celebrare l'arte...

Salute e benessere

artrite-reumatoide-come-scegliere-la-giusta-terapia  Solo in Italia sono oltre 300 mila le persone affette da artrite reumatoide. Una malattia reumatica che colpisce 1 persona...
i-consigli-del-farmacista-per-una-vacanza-perfettaTorna il servizio “Farmacia in viaggio” nelle 586 FARMACIE SPECIALIZZATE di Farmacisti Preparatori. Per tutto il periodo estivo i farmacisti offriranno...
giornata-nazionale-della-prevenzione-del-tumore-cutaneoIl melanoma è un tumore della pelle la cui incidenza è in aumento a livello mondiale. In Italia è il...

MODA

ebarrito-le-sneakers-manifesto-della-nuova-collezione-pe-2018  Re-thinking fashion è il nuovo motto di Ebarrito, il brand di accessori made in Italy e solo pezzi unici ( www.ebarrito.com )  Per...
arrivano-le-ballerine-a-puntaEBARRITO: LE BALLERINE ROMANTICHE A PUNTA Ebarrito - il brand di accessori handmade in Italy e solo pezzi unici (www.ebarrito.com) –...

LIFESTYLE

nissan-leaf-open-car-una-cabrio-a-zero-emissioniNissan ha presentato a Tokyo “LEAF Open Car”, una versione cabrio della nuova Nissan LEAF. L’auto 100% elettrica è stata esposta...
ecco-la-fashion-suzuki-ignis-ginzaLa serie speciale IGNIS GINZA prende il nome dal celebre quartiere alla moda di Tokyo; IGNIS GINZA interpreta lo stile vestendosi...

Seguici su:

Pubblicità